Comunicazione visite 63

DOODLE GOOGLE | Freddy Mercury 65th BirthDay

3 min

freddy-mercury-doodle-google

Google ricorda la grande voce di Freddie Mercury, storico leader dei Queen entrato nella memoria collettiva con le sue mitiche canzoni e le sue teatrali ed effervescenti performance.
Per quello che sarebbe dovuto essere il 65esimo compleanno di Freddie Mercury, ecco il fantastico doodle creato da Google in suo onore, un fantastico video interattivo in cui l’artista appare qquasi come un super eroe dei fumetti! Un lavoro su cui Casa Google ha lavorato per circa 3 mesi.

Contenuto bloccato: accettare utilizzo dei cookie e ricaricare la pagina per visualizzarlo

Questo è solo uno dei tantissimi ormai celebri doodle di Google, che ogni giorno nella sua home rende onore a personaggi celebri, invenzioni che han rivoluzionato il mondo, eventi storici.

Dov’è nata l’idea dei doodles?

Il concetto di doodle è nato il 30 agosto 1998, mentre i fondatori di Google Larry e Sergey giocherellavano con il logo aziendale per comunicare la loro partecipazione al festival Burning Man nel deserto del Nevada. Dietro alla seconda “o” della parola “Google” venne collocata la figura di un omino stilizzato, una sorta di messaggio comico per segnalare agli utenti di Google che i fondatori non erano “al ponte di comando”. Anche se il primo doodle era relativamente semplice, l’idea di decorare il logo aziendale per celebrare eventi significativi fu accolta molto bene dagli utenti.

Un anno dopo, nel 2000, Larry e Sergey chiesero all’allora webmaster Dennis Hwang, che a quei tempi era solo uno stagista, di realizzare un doodle per commemorare il giorno della presa della Bastiglia, il 14 luglio.

Soddisfatti del risultato, in seguito nominarono Dennis “chief doodler” di Google e i doodles divennero una presenza regolare sulla home page di Google. Qui sotto un video in cui Dennis ci da prova della sua bravura grazie anche all’aiuto di un gioiello della tecnologia moderna, il WACOM CINTIQ 21UX!

Contenuto bloccato: accettare utilizzo dei cookie e ricaricare la pagina per visualizzarlo

All’inizio i doodle celebravano tendenzialmente festività molto diffuse; oggi i doodle rappresentano una vasta gamma di eventi e anniversari. Con il passare del tempo, la richiesta di doodle è cresciuta rapidamente. Oggi la creazione dei doodle è compito di un team di designer di talento. Per loro, la creazione dei doodle è diventata un lavoro di squadra mirato a ravvivare la home page di Google e a far sorridere una miriade di utenti di Google nel mondo.

Doodle Source è un sito che li raccoglie tutti in una galleria di immagini e li divide per data di ritrovamento online e per nazione oppure potrete trovare tutti i doodle semplicemente collegandovi qui su una pagina di Google che li raccoglie tutti catalogandoli in maniera cronologica.
Quanti doodles ha realizzato Google nel corso degli anni? Il team dedicato ai doodles ha creato oltre 1000 doodles per Google a livello internazionale.

Ma… chi sceglie quali doodles creare e come fare a decidere quali eventi e festività celebrare con un doodle? Un gruppo di Googler si riunisce regolarmente per decidere quali eventi e festività celebrare con i doodle. Le idee per i doodle stessi vengono raccolte da numerose fonti, compresi i Googler e il pubblico generico. Il processo di selezione dei doodle mira a commemorare eventi e anniversari interessanti che rispecchino la personalità di Google e il suo amore per l’innovazione.

A conclusione del post una menzione particolare la farei a uno dei doodles più belli fatti da Google. E’ il 21 maggio 2010 e Google ha festeggiato il trentesimo compleanno di Pac-Man sostituendo il tradizionale logo con uno raffigurante lo schema di gioco. Cliccando sul logo era infatti possibile giocare realmente ad una versione di Pac-Man che raffigurava la scritta Google ed è stato il primo logo interattivo creato da Google. A causa dell’alta richiesta da parte degli utenti per il logo giocabile, Google ha rilasciato un sito dove è possibile giocare con le stesse funzionalità della pagina originale raggiungibile attraverso questo link.

Riproduzione riservata © La riproduzione è concessa solo citando la fonte con link all'articolo. Condividi l'articolo


Articolo a cura di: Del Re Valerio
Dott. in Comunicazione e Pubblicità per le Organizzazioni. Sono l'ideatore del blog Robadagrafici.com e mi occupo di comunicazione visiva, grafica e web, per le aziende.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *



Potrebbe anche interessarti

comunicazione

Comunicazione

Felicità dal cielo grazie all’ambient marketing di Coca Cola

1 min Singapore è il primo paese al mondo per numero di manodopera…

comunicazione

Comunicazione

Una “guerrilla” verbale e non verbale

2 min Indignazione contro la classe politica italiana Il cittadino è stanco di…

comunicazione

Comunicazione

Caccia al Piacere 2 – Intorno al Mondo

1 min Ti ricordi Magnum Pleasure Hunt? Ne avevamo parlato qualche tempo fa…